Gennaio
26

Nuove sanità che avanzano

Cari colleghi

come potete leggere nella nota della fimmg nazionale, finalmente anche i nostri vertici nazionali si sono accorti che oltre al ssn e al privato esiste una sanità che tecnicamente viene chiamata "mediata" o del "terzo pagante" o "secondo pilastro".

Rispetto quanto già stiamo discutendo e preparando localmente da almeno quattro anni, il nazionale si muove con i primi timidi passi verso tale realtà che vede serviti in Italia già oltre 10 milioni di cittadini.

Per tale motivo mi sto attivando attraverso vari contatti ( Osservatorio della spesa privata in sanità della sda Bocconi, Centro studi economici della Università Tor Vergata, Facoltà di Economia di Udine) per trovare le domande più attuali e soprattutto le risposte più rapide.

La società è in rapido movimento e non possiamo arenarci su...

Continua...

​PROCEDURE CONSIGLIATE PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI SCIOPERO

PROCEDURE CONSIGLIATE PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI SCIOPERO

Per la giornata di sciopero programmata il 19 maggio p.v. la Segreteria nazionale ha provveduto, in funzione sussidiaria, ad effettuare direttamente tutte le comunicazioni necessarie.
Per gli ulteriori scioperi, che dovessero essere decisi in questa impegnativa stagione di lotta, valuteremo insieme come procedere, sul piano organizzativo,
Si ribadisce che ove esista una diversa regolamentazione regionale il Segretario regionale dovrà provvedere, anche in occasione dello sciopero del 19 maggio, ad integrare le seguenti disposizioni in coerenza con le norme definite dall’AIR.
1) Il comma 2 dell’Art. 31 del vigente ACN determina la necessità che i livelli locali del sindacato comunichino alle A.S.L. di competenza e ai Prefetti lo sciopero affinché mantenga efficacia la dichiarazione stessa di sciopero.
2) I Segretari regionali
1. Verificano se esista nell’AIR vigente una regolamentazione regionale delle modalità di sciopero e della definizione delle prestazioni indispensabili e dei contingenti minimi e ne informano i provinciali concordando con essi le modalità di applicazione delle norme regionali per garantire uniformità di azione.
2. Controllano attraverso i Segretari Provinciali che tutte le AA.SS.LL. e i Prefetti del territorio di competenza siano stati informati, tramite Raccomandata, Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) o Fax, dello sciopero proclamato a livello nazionale.
3) I Segretari provinciali
1. Inviano, tramite Raccomandata o P.E.C. o Fax, comunicazione dello sciopero, come da facsimile allegato (All.1 - ), alle Aziende Sanitarie e ai Prefetti dei territori di loro competenza, nei tempi e con le modalità trasmesse a livello nazionale alle competenti Autorità Nazionali e Regionali.
Si ribadisce che tale comunicazione è indispensabile per mantenere efficacia della dichiarazione di sciopero e per trasferire alle aziende la responsabilità delle procedure previste per la continuità assistenziale.

DOCUMENTO SULLA ADERENZA ALLA TERAPIA DEI PAZIENTI CRONICI E FRAGILI

La scarsa aderenza alle prescrizioni del medico è la principale causa di non efficacia delle terapie farmacologiche ed è associata a un aumento degli interventi di assistenza sanitaria, della morbilità e della mortalità, rappresentando un danno sia per i pazienti che per il sistema sanitario e per la società.

Per aderenza alla terapia si intende il conformarsi del paziente alle raccomandazioni del medico riguardo ai tempi, alle dosi e alla frequenza nell’assunzione del farmaco per l’intero ciclo di terapia.
Maggior aderenza significa infatti minor rischio di ospedalizzazione, minori complicanze associate alla malattia, maggiore sicurezza ed efficacia dei trattamenti e riduzione dei costi per le terapie. Com’è ormai noto, la popolazione anziana è quella più a rischio sotto il profilo dell’aderenza alle terapie, specie in compresenza di più patologie. L’Italia è al secondo posto in Europa per ...
Continua...

Mostra più articoli

SidebarArmadillo
LinkRapidi
ClubMEDICI
logo ist_sup_sanita
logo fimmg nazionale
Ministero della Salute
Società Italiana Medicina Generale
Schermata 12-2455897 alle 16.43.42
OMCEO
Regione autonoma FVG
google-logo-150x55


Sito creato da laterramaggiore.it ©2011
La FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), rappresenta la principale organizzazione sindacale di categoria. Ad essa sono iscritti oltre il 50% dei circa 59.000 medici di medicina generale italiani. E' presente su tutto il territorio nazionale con un'organizzazione centrale che ha sede a Roma ed è articolata in sezioni regionali e provinciali, fornendo una presenza capillare e significativa in tutte la realtà sanitarie del nostro paese. Le sezioni provinciale a loro volta rendono attuativa in modo specifico questa presenza con l'elezione di delegati nelle singole Aziende Sanitarie Locali sia a livello aziendale propriamente detto che distrettuale.