Giugno
18

COMUNICATO STAMPA 13 DICEMBRE 2016

In riferimento al dibattito e agli annunci che si sono fatti in questi ultimi giorni riguardo alla inaugurazione dei CAP la FIMMG (federazione italiana medici medicina generale) di Trieste sottolinea quanto segue:

La FIMMG persegue lo scopo di tutelare i propri iscritti nell’ ottica di dare ai cittadini il livello adeguato e più alto possibile di cure, mettendo a frutto tutte le risorse disponibili. Nella stessa ottica la FIMMG ha aderito a un accordo regionale, integrativo al contratto nazionale, per il quale i medici di famiglia si impegnano entro il 2018 ad aderire alle medicine di gruppo integrate. Per quanto attiene ai CAP, medicine di gruppo integrate ai servizi distrettuali, a cui i medici aderiscono in maniera volontaria, i medici di famiglia sono disponibili ad una stretta collaborazione e a una partecipazione volontaria, a patto che Regione e ASUITS onorino a loro volta tutti gli impegni presi. L’apertura delle sedi dei CAP è solo la fase di avvio di un processo che vedrà direzione dell’ASUITS e medici di famiglia impegnati a delineare un percorso progettuale di condivisione clinica, organizzativa e di ottimizzazione delle risorse. Tale sinergia troverà spazio su un tavolo di lavoro permanente di progettazione che sarà attivo già da questa settimana. Tale percorso vede finalmente una collaborazione tra istituzioni, fatto nuovo e bene accolto dai medici che temevano di vedersi costretti ad applicare fredde “linee guida” calate dall’alto. Il gruppo di lavoro che si sta sostituendo dovrà delineare i contenuti dell’ attività che si svolgerà nei CAP, tenuto conto della conoscenza profonda del territorio e soprattutto di quella che i medici di famiglia hanno dei loro pazienti, vero patrimonio da garantire per il futuro. Infatti la vera medicina di famiglia si esprime con la continuità del rapporto di fiducia con il paziente e la prossimità al cittadino degli ambulatori sparsi nel territorio.
Dott. Dino Trento
Segretario Provinciale della FIMMG di Trieste

Trieste, 13 dicembre 2106

Nuove sanità che avanzano

Cari colleghi

come potete leggere nella nota della fimmg nazionale, finalmente anche i nostri vertici nazionali si sono accorti che oltre al ssn e al privato esiste una sanità che tecnicamente viene chiamata "mediata" o del "terzo pagante" o "secondo pilastro".

Rispetto quanto già stiamo discutendo e preparando localmente da almeno quattro anni, il nazionale si muove con i primi timidi passi verso tale realtà che vede serviti in Italia già oltre 10 milioni di cittadini.

Per tale motivo mi sto attivando attraverso vari contatti ( Osservatorio della spesa privata in sanità della sda Bocconi, Centro studi economici della Università Tor Vergata, Facoltà di Economia di Udine) per trovare le domande più attuali e soprattutto le risposte più rapide.

La società è in rapido movimento e non possiamo arenarci su...

Continua...

Accordo 17 novembre 2015

Egregi Colleghi, ieri finalmente è stato reso operativo quanto era rimasto sospeso dall’ AIR dell’agosto 2015 e dalla successiva riunione del Comitato regionale del febbraio 2015, tramite la sottoscrizione delle linee operative per il biennio 2014-2015 da parte dell’Assessore Regionale alla Salute Dr. Maria Sandra Telesca e i responsabili delle OOSS della Medicina Generale.

Vi allego il documento.

Ho preparato inoltre una lettera che illustri agli iscritti la situazione; vi chiedo cortesemente di diffonderla tra tutti gli iscritti, se lo ritenete opportuno.

A presto per la definizione dell’AIR.

Clicca qui per scaricare la comunicazione

Clicca qui per scaricare le linee guida dell'accordo

Romano Paduano

Segretario Regionale FIMMG FVG

Mercoledì 16 dicembre: sciopero generale di tutto il mondo medico

Mercoledì 16 dicembre: sciopero generale di tutto il mondo medico
martedì 3 novembre 2015 15.25 - Notizie
Le Organizzazioni sindacali ANAAO ASSOMED – CIMO - AAROI-EMAC – FESMED - ANPO-NUOVA ASCOTI-FIALS MEDICI – FASSID - FP CGIL MEDICI - CISL MEDICI – INTESA SINDACALE - UIL MEDICI – FVM – FIMMG - SUMAI – SNAMI – SMI - FIMP – ANDI – FESPA dichiarano lo sciopero generale di 24 ore delle categorie professionali che rappresentano per mercoledì 16 dicembre 2015 riservandosi di individuare una seconda giornata nella prima data utile e di attivare ulteriori iniziative.

Di seguito il Comunicato stampa congiunto delle organizzazioni sindacali

Le Organizzazioni sindacali denunciano, in maniera unitaria, il grave e perdurante disagio causato ai cittadini da politiche orientate esclusivamente ad una gestione contabile del SSN, con l’unico obiettivo del risparmio economico, sempre meno legate all’obbligo di rispondere ai loro bisogni assistenziali secondo principi di equità, giustizia e sicurezza. E stigmatizzano la mortificazione del ruolo, dell’autonomia e delle responsabilità dei Medici, il cui esercizio professionale di garanzia viene intimidito e limitato da ...

Continua...

AL VIA LE MOBILITAZIONI FIMMG DI PROTESTA CONTRO LO STALLO DELLE TRATTATIVE PER RINNOVO CONVENZIONE SCIOPERO NAZIONALE IL 19 MAGGIO: SARA’ UN MESE ‘CALDO’

Io non vado col primo che capita. Il mio medico di famiglia lo scelgo io”: è lo slogan della grande campagna contro “l’abolizione del medico di famiglia”.

Le mobilitazioni indette dalla FIMMG partiranno domani per protestare contro lo stallo delle trattative per il rinnovo della Convenzione (il contratto di lavoro attraverso il quale lavoriamo per i nostri pazienti che finora ci scelgono in un rapporto fiduciario e personale) e daranno il via al primo mese di ‘lotta sindacale’ che coinvolgerà i medici di medicina generale di tutte le province italiane.

Le città di tutta Italia saranno ‘tappezzate’ di manifesti per informare i cittadini sulle ...

Continua...

Mostra più articoli

SidebarArmadillo
LinkRapidi
ClubMEDICI
logo ist_sup_sanita
logo fimmg nazionale
Ministero della Salute
Società Italiana Medicina Generale
Schermata 12-2455897 alle 16.43.42
OMCEO
Regione autonoma FVG
google-logo-150x55


Sito creato da laterramaggiore.it ©2011
La FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), rappresenta la principale organizzazione sindacale di categoria. Ad essa sono iscritti oltre il 50% dei circa 59.000 medici di medicina generale italiani. E' presente su tutto il territorio nazionale con un'organizzazione centrale che ha sede a Roma ed è articolata in sezioni regionali e provinciali, fornendo una presenza capillare e significativa in tutte la realtà sanitarie del nostro paese. Le sezioni provinciale a loro volta rendono attuativa in modo specifico questa presenza con l'elezione di delegati nelle singole Aziende Sanitarie Locali sia a livello aziendale propriamente detto che distrettuale.