Accordo Integrativo Regionale per i Medici di Medicina Generale

E’ stato inserito il testo dell’Accordo Integrativo Regionale per i Medici di Medicina Generale nella sezione Accordi - Accordi regionali

Ai Componenti il Consiglio Generale Nazionale FIMMG

Roma, 16 dicembre 2011
GM/2011/906
Recapitata tramite email

Ai Componenti il Consiglio Generale Nazionale FIMMG

Cari colleghi,
stiamo seguendo, insieme all’ENPAM e all’ADEPP l’andamento della manovra economica, soprattutto in relazione al provvedimento che riguarda l’ENPAM. Purtroppo, le notizie non sono buone. In sintesi: mentre la maggioranza dei parlamentari di tutti gli schieramenti, sia al Senato che alla Camera pare abbiano compreso il problema e il grave livello di iniquità, il Governo si ostina ...
Continua ….

Milillo: Fimmg in stato di agitazione contro provvedimenti manovra su Casse previdenziali private. Mmg non si lasceranno scippare i risparmi di una vita

Venerdì 16 dicembre 2011 15.54 - Notizie
“La Fimmg dichiara lo stato di agitazione della categoria contro i provvedimenti inseriti nella manovra, in via di approvazione al Parlamento, che colpiscono fortemente le Casse previdenziali private. I medici di medicina generale non si lasceranno scippare in questo modo i risparmi di una vita”. Ad annunciarlo il segretario nazionale della Fimmg, Giacomo Milillo.
“Questi provvedimenti sono ingiusti ...
Continua ….

Regione, c'è l'accordo. Ma nessun taglio alle code

Regione c'è l'accordo. Ma nessun taglio aIIe code.

PACE FATTA tra medici di medicina generale e Regione. Dopo tre anni di attesa, e dopo la battaglia culminata nella mobilitazione dei camici bianchi la scorsa estate, l'accordo per il rinnovo del contratto integrativo è fatto. “Si tratta solo di un primo passo - precisa Rosario Magazzù, della Fimmg, il sindacato maggiormente rappresentativo dei medici di famiglia -, è stata sottoscritta la parte normativa”. Ma tanto basta ...
Continua ….
La FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), rappresenta la principale organizzazione sindacale di categoria. Ad essa sono iscritti oltre il 50% dei circa 59.000 medici di medicina generale italiani. E' presente su tutto il territorio nazionale con un'organizzazione centrale che ha sede a Roma ed è articolata in sezioni regionali e provinciali, fornendo una presenza capillare e significativa in tutte la realtà sanitarie del nostro paese. Le sezioni provinciale a loro volta rendono attuativa in modo specifico questa presenza con l'elezione di delegati nelle singole Aziende Sanitarie Locali sia a livello aziendale propriamente detto che distrettuale.