COMUNICATO STAMPA N°1/2013 - I medici di famiglia della regione si incontrano a Udine in riunione plenaria per discutere sulla sostenibilità di un sistema sanitario efficiente, equo e solidale.

Trieste, 19 gennaio 2013

I medici di famiglia della regione si incontrano a Udine in riunione plenaria per discutere sulla sostenibilità di un sistema sanitario efficiente, equo e solidale.

Sabato 26 gennaio 2013 presso l’Auditorium della Regione Friuli Venezia Giulia in via Sabbadini a Udine si terrà a partire dalle 10.00 una riunione plenaria, organizzata dalla Federazione Italiana Medici di Medicina Generale, che vede la partecipazione dei principali rappresentanti del Sistema Sanitario regionale e nazionale.
L’oggetto del confronto, aperto al pubblico, riguarda il ruolo della medicina generale nella costruzione di un sistema sanitario che, rimanendo equo e universale, riesca a migliorarne l’efficienza, soprattutto nei confronti dei cittadini.
L’incontro, che si svolgerà dalle 10.00 alle 14.00, prevede gli interventi di Luigi Conte, Segretario Nazionale della Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici, Gianni Cortiula, Direttore Centrale Salute FVG, Giacomo Milillo, Segretario Nazionale FIMMG, Daniele Nigris, Sociologo dell’Università di Padova, e Fabio Samani, Vice Presidente Federsanità-ANCI FVG.
La tavola rotonda sarà moderata da Maurizio Rocco, Presidente della Federazione Regionale dell’Ordine dei Medici del Friuli Venezia Giulia, e da Romano Paduano, Segretario Regionale della FIMMG.
Patrocinato dall’Ordine dei Medici della Provincia di Udine, da Federsanità-ANCI e dalla Società Italiana di Medicina Generale, il convegno intende sottolineare come il Servizio Sanitario Nazionale sia un traguardo di civiltà del nostro Paese talmente importante da dover essere garantito al di là di qualsiasi interesse di parte.
La FIMMG ritiene infatti che per salvaguardare i criteri fondamentali ed inderogabili del SSN (universalità, solidarietà, equità, efficacia) non sia sufficiente operare solo sull’aspetto finanziario, bensì si debba agire profondamente sull’aspetto organizzativo, proponendo nuove soluzioni che, anche in momenti di riduzione delle risorse disponibili, permettano il mantenimento della funzionalità del sistema.
L’incontro è rivolto non solo ai rappresentanti delle forze politiche e sociali, ma anche e soprattutto alle categorie di cittadini e a chiunque abbia a cuore la sanità pubblica.
http://www.fimmgtrieste.org

Con cortese preghiera di pubblicazione
L’Ufficio Stampa

Il comunicato può essere scaricato cliccando sul
seguente link
La FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), rappresenta la principale organizzazione sindacale di categoria. Ad essa sono iscritti oltre il 50% dei circa 59.000 medici di medicina generale italiani. E' presente su tutto il territorio nazionale con un'organizzazione centrale che ha sede a Roma ed è articolata in sezioni regionali e provinciali, fornendo una presenza capillare e significativa in tutte la realtà sanitarie del nostro paese. Le sezioni provinciale a loro volta rendono attuativa in modo specifico questa presenza con l'elezione di delegati nelle singole Aziende Sanitarie Locali sia a livello aziendale propriamente detto che distrettuale.